usiamo cookies a fini statistici per migliorare l'esperienza utente

Crosta lattea

Dermatite seborroica del lattante

La crosta lattea è una dermatite seborroica tipica del neonato che viene allattato al seno. 
E' una dermatite seborroica poco pruriginosa che si manifesta in quasi tutti i lattanti come crosta lattea.
Il periodo in cui si presenta più frequentemente è quello dei primi 3 mesi di vita, per poi regredire gradatamente al termine dell'allattamento.
 
Si pensa che la causa della dermatite seborroica in questo periodo della vita sia conseguente alla eccessiva stimolazione ormonale che le ghiandole sebacee ricevono ad opera degli ormoni androgeni materni che passano al bambino con il latte. 
 
Il lattante presenta una desquamazione untuosa, giallastra e aderente al cuoio capelluto. La pelle sottostante è poco o per nulla arrossata. 
La testa del lattante sembra ricoperta da una crosta.
La dermatite può anche estendersi ai cavi ascellariall'ombelicoalla regione del pannolino e al tronco.
 
 
E' importante che il medico distingua la crosta lattea dalla tigna del capillizio, una forma di infezione micotica, che viene trattata con antimicotici specifici.
 
 
La crosta lattea è una dermatite non grave, tuttavia è possibile che vada incontro a complicazioni, soprattutto infezioni favorite dal grattamento.
E' importante tenere le unghie del bambino ben corte, in quanto anche se si tratta di una dermatite poco pruriginosa per il bambino, è comunque facile che la pelle possa ferirsi e danneggiarsi.
 
Una volta che la crosta lattea guarisce, la pelle torna sana, senza comportare conseguenze sulla crescita e sulla qualità dei capelli.
 
 
studio dermatologico ghislanzoni lv
 
prenota una visita
dalle 14.00 alle 19.00
da lunedì a sabato.
 
Tel. 02.845.794.87
 
oppure contattaci