usiamo cookies a fini statistici per migliorare l'esperienza utente

Verruche nel bambino

Le verruche sono una comune infezione virale della pelle e delle mucose, causate dal papillomavirus umano (HPV).
Sono molto frequenti nel bambino e nei giovani adulti, che in seguito all'autoinoculazione del virus possono inavvertitamente favorirne la diffusione per autocontagio; è molto frequente vedere pazienti in età pediatrica con verruche multiple che si sviluppano con distribuzione lineare lungo aree che sono state precedentemente escoriate. Molto raro è invece l'autoinoculo delle verruche dalle mani al cavo orale nel bambino che mette le mani alla bocca, in quanto il virus che colpisce la cute delle mani ha una predilezione per questa sede.
Il virus viene facilmente contratto per contatto tra bambini o per contagio da ambienti contaminati (in particolare da ambienti caldo umidi, come le piscine e le palestre, dove il virus può sopravvivere più a lungo).
Il virus penetra facilmente la pelle del bambino, soprattutto se presenta ferite o escoriazioni.
 
Le verruche sono molto più comuni nel bambino rispetto all'adulto in quanto il bambino è più soggetto alla contaminazione diretta a seguito dei frequenti contatti che i bambini hanno nel gioco e in quanto la pelle del bambino è più spesso sottoposta a ferite e microtraumi che favoriscono la penetrazione del virus.
Il periodo di incubazione varia da alcuni mesi a più anni.
 
In età pediatrica possono svilupparsi tutte le varianti di verruche, ma le più comuni sono: verruche volgari, verruche plantari, verruche piane.
 
Verruca bambino
 
 Verruca plantare in un bambino.
 
Il trattamento delle verruche nel bambino.
Non esiste un trattamento specifico per la rimozione del virus HPV, pertanto le cure mirano all'eliminazione della verruca e non all'eradicazione del virus, che verrà eliminato invece negli anni dal sistema immunitario del bambino durante la sua crescita.
Le tecniche per la distruzione della verruca sono molteplici: il laser, l'elettrobisturi, la crioterapia, l'asportazione chirurgica e le terapie mediche con cheratolitici ed essicanti della verruca.
Tuttavia prima di intraprendere uno specifico trattamento contro le verruche, va anche considerata la possibilità di una involuzione spontanea, infatti le verruche possono regredire da sole anche senza cura in tempi molto variabili (anni) e questo va messo in conto soprattutto nei bambini piccoli nei quali un trattamento eccessivamente invasivo diventerebbe troppo aggressivo, traumatico ed a rischio di esiti cicatriziali.
Pertanto la modalità della cura delle verruche dipende dalla volontà del paziente e del genitore, oltre che dal tipo di verruca.
Verruche dolorose, molto estese, in sedi soggette a frequenti traumi o esteticamente poco accettate, sono quelle che vengono generalmente trattate.
Nella scelta del trattamento si deve comunque privilegiare la cura più innocua e nel caso si debba intraprendere una cura chirurgica o ablativa, si deve considerare l'età e la propensione del bambino a fare l'anestesia locale.
Spesso il genitore richiede trattamenti invasivi che rimuovono rapidamente la verruca, ma questi trattamenti sono spesso poco tollerati e poco desiderati dal bambino.
Nella scelta del più idoneo trattamento per le verruche nel bambino va scelta la terapia più appropriata nel singolo caso, che dipende dall'età e dalla personalità del paziente e dal tipo, dal numero e dalla sede delle verruche.
 
 
 
studio dermatologico ghislanzoni lv
 
prenota una visita
dalle 14.00 alle 19.00
da lunedì a sabato.
 
Tel. 02.845.794.87
 
oppure contattaci