Mollusco contagioso nel bambino

Il mollusco contagioso è una infezione cutanea molto frequente nel bambino, causata dal virus del mollusco contagioso (Poxvirus).

Come viene contratto il virus del mollusco contagioso.

E’ un’infezione che negli ultimi decenni sta diventando sempre più comune nel bambino in età scolare per via dei contatti diretti. E' anche possibile che la trasmissione del virus avvenga per via indiretta, tramite abbigliamento contagiato o nelle piscine e palestre. Una volta contratto il virus, questo si diffonde molto facilmente con l’autocontagio, soprattutto in seguito al grattamento. La diffusione del virus è più facile nel periodo estivo caldo umido.

Periodo di incubazione del mollusco contagioso: da 2 settimane fino a 6 mesi.

Come si manifesta il mollusco contagioso.

Il mollusco si presenta come una piccola escrescenza rotondeggiante di pochi millimetri, di colore rosato, talvolta con una piccola depressione centrale, asintomatiche o con lieve prurito.
Le lesioni sono più spesso multiple e raggruppate nelle aree di pelle sottoposte a sfregamento.
Possono essere confuse con i foruncoli e le follicoliti, che spesso si sviluppano nelle stesse aree dei molluschi a seguito della sovrainfezione dovuta al grattamento.

Il mollusco contagioso colpisce preferibilmente alcune categorie di pazienti.

- Nei bambini affetti da dermatite atopica i molluschi contagiosi possono svilupparsi molto più facilmente, in quanto la pelle secca e screpolata dei bambini atopici è più permeabile al virus e in quanto il prurito molto comune in questi bambini favorisce la diffusione del virus tramite il grattamento.
- Nei pazienti in terapia cronica con farmaci immunosoppressori o corticosteroidei (ad es. i bambini atopici).
- Nei malati di AIDS nei quali il sistema immunitario deficitario non riesce a difendere dal virus.

Il mollusco contagioso nell'adulto generalmente si manifesta in area genitale e viene considerato una malattia venerea. 

La cura del mollusco contagioso.

I molluschi contagiosi devono essere trattati principalmente per 3 motivi:
- onde evitare che si propaghino sulla pelle di altre parti del corpo
- per evitare di contagiare gli altri bambini
- per evitare che possano infettarsi.

Per evitare di diffondere il virus del mollusco contagioso a se stessi o agli altri, è meglio coprirlo con un cerotto in attesa del trattamento specifico.

I molluschi contagiosi possono essere trattati con creme specifiche o preferibilmente vengono rimossi con curettage (eventualmente in seguito all'applicazione di una crema anestetica).

Il rischio di recidiva post-trattamento è comunque elevato, in quanto al momento del trattamento di alcuni molluschi possono esserci in altre sedi contaminate dei molluschi in incubazione non ancora visibili che cresceranno nella settimane successive, pertanto è fondamentale che i molluschi siano prontamente trattati appena vengono identificati.

 

Malattia Mollusco contagioso
Agente eziologico Virus del mollusco contagioso (Poxvirus)
Epidemiologia Molto comune nei bambini atopici
Trasmissione Contatti diretti
Incubazione 2 settimane – 6 mesi
Aspetto clinico Piccole escrescenze rosate
Sedi Pelle soggetta a sfregamento
Sintomi Scarso prurito
Complicanze Infezioni
Rischi Propagazione dell'infezione
Terapia Curettage
Recidive Frequenti
 
 
studio dermatologico ghislanzoni lv
 
prenota una visita
dalle 14.00 alle 19.00
da lunedì a sabato.
 
Tel. 02.845.794.87
 
oppure contattaci