Angioedema

L'angioedema è un raro edema sottocutaneo ad insorgenza acuta, che si manifesta principalmete con un irregolare gonfiore cutaneo circoscritto.

I soggetti più a rischio sono i giovani di sesso femminile.

I fattori scatenanti l'angioedema sono gli stessi che scatenano l'orticaria, ma i fattori più comuni sono:
punture di api e vespe 
farmaci
alimenti

  

 
E' molto difficile riuscire a identificare il fattore scatenante l'angioedema.
 
L'angioedema si manifesta con un improvviso gonfiore della cute o delle mucose, senza prurito, che dopo qualche ora comuncia a regredire.
La superficie della pelle appare rigonfia e leggermente eritematosa.
L'eruzione dura da qualche ora a 2-3 giorni.
 
E' tipica la localizzazione dell'angioedema alle palpebre, alle labbra e ai genitali.
Quando interessa la laringe o il faringe può essere causa di ostruzione delle vie respiratorie con grave rischio per la sopravvivenza.
Quando l'angioedema si manifesta all'intestino può causare dolore addominale, nausea e vomito.
 
 
In caso di angioedema che interessa le vie aeree superiori è indispensabile recarsi urgentemente al Pronto Soccorso.
 
 
Trattamento dell'angioedema: adrenalina, cortisone, antiistaminici, tracheotomia.
  
Esiste una rara forma di angioedema ereditario dovuto ad un deficit enzimatico (deficit della C1-esterasi) che viene trasmesso con modalità genetica autosomica dominante, che si manifesta già da bambini. Questi pazienti hanno frequentemente dei casi analoghi in famiglia.
Normalmente questa varietà ereditaria di angioedema non è associata ad alcun fattore scatenante specifico, talvolta è invece conseguente a stress o traumi.
Questa malattia inizia con sitomi aspecifici come malessere, cefalea e dolori addominali e in seguito compare l'angioedema. 
 
studio dermatologico ghislanzoni lv
 
prenota una visita
dalle 14.00 alle 19.00
da lunedì a sabato.
 
Tel. 02.845.794.87
 
oppure contattaci