La pelle

La pelle costituisce l'organo più esteso del corpo che agisce da interfaccia tra la persona e l'ambiente esterno.

struttura pelleLa struttura anatomica della pelle

La pelle è costituita da 2 strati sovrapposti (epidermide e derma) che appoggiano quasi ovunque sul tessuto adiposo sottostante:

 
  • Epidermide
    È una guaina multistratificata di cellule (il cheratinocita è il principale) che si autorinnova.
  • Derma
    È tessuto connettivo costituito da fibre collagene e fibre elastiche. 
  • Ipoderma
    È tessuto adiposo (grasso) sottocutaneo.

Le funzioni della pelle

  • Barriera
    La pelle offre una protezione dagli insulti traumatici esterni.
    Impedisce la penetrazione nell'organismo di sostanze tossiche e di microorganismi (batteri e funghi) presenti nell'ambiente e protegge dalle radiazioni (il meccanismo dell'abbronzatura è un processo di difesa della pelle esposta alle radiazioni solari). 
  • Trattenere acqua
    La pelle contrasta la perdita di acqua dall'interno del corpo verso l'esterno: normalmente viene persa fino a mezzo litro di acqua al giorno (=perspiratio insensibilis). 
  • Mantenere la temperatura corporea
    La pelle (e soprattutto il tessuto adiposo) limita la perdita di calore prodotto dall'organismo, ma serve anche per favorire l'abbassamento della temperatura corporea con la sudorazione. 
  • Organo di senso
    Come l'occhio e l'orecchio, anche la pelle è un organo di senso dove risiedono le strutture di sensibilità (tattile, termica e dolorifica). 
  • Immunologica
    La pelle contiene cellule con funzioni di difesa (linfociti e cellule di Langerhans). 
  • Deposito di energia
    Il grasso sottocutaneo rappresenta una "riserva energetica" per l'organismo. 
  • Sintesi di vitamina D
    Nella pelle viene attivata dai raggi ultravioletti la vitamina D (indispensabile per le ossa). 
  • Secrezione
    Alcune ghiandole della pelle hanno la funzione di eliminare i cataboliti prodotti dall'organismo.

Il fototipo della pelle

Il fototipo della pelle è un sistema di classificazione sviluppato da un famoso dermatologo statunitense (Thomas Fitzpatrick, 1919-2003), basato sulla sensibilità della pelle di una persona alla luce del sole. 

Ci sono sei tipi di pigmentazione, classificati in base al comportamento della pelle al sole: 

Tipo di pelleCaratteristicheEritemaRischio tumore
foto tipo pelle sensibile al sole carnagione chiara

Carnagione chiarissima, occhi azzurri, capelli biondi/rossi

Non si abbronza

foto tipo carnagione chiaraNicole Kidman1

Sempre Alto
II foto tipo pelle sensibile al sole carnagione chiara

Carnagione e occhi chiari

Si abbronza poco

fototipi2Michelle Pfeiffer1

Spesso Alto
III foto tipo pelle sensibile al sole carnagione bruno-chiara

Carnagione bruno chiara

Si abbronza facilmente

foto tipo carnagione bruno chiaraCindy Crawford1

Qualche volta Basso
IV foto tipo pelle sensibile al sole carnagione olivastra

Carnagione olivastra

Si abbronza sempre

foto tipo carnagione olivastraPenélope Cruz1

Raramente Basso
foto tipo pelle sensibile al sole carnagione bruno olivastra

Carnagione bruno olivastra

Si abbronza molto naturalmente

foto tipo carnagione bruno olivastraAishwarya Rai1

Poco e raramente Molto basso
VI foto tipo pelle sensibile al sole carnagione scura

Carnagione molto scura o nera

Si abbronza molto naturalmente e rimane sempre abbronzato

foto tipo carnagione scuraWhitney Houston1

Pochissimo e molto raramente Molto basso

Le persone con i fototipi di pelle I e II sono i più a rischio degli effetti negativi del sole, come le rughe da fotinvecchiamento e i tumori della pelle, che tuttavia possono manifestarsi in qualsiasi tipologia di pelle.

1 Le foto delle celebrità in questa pagina sono miniature delle foto collegate al sito Internet Movie Database.

studio dermatologico ghislanzoni lv
 
prenota una visita
dalle 14.00 alle 19.00
da lunedì a sabato.
 
Tel. 02.845.794.87
 
oppure contattaci