Piaga da decubito

La piaga da decubito è un'ulcera provocata da una pressione protatta sulla pelle che porta a una necrosi ischemica.
 
Un classico esempio di piaga da decubito è la lesione che viene a formarsi a livello sacrale in pazienti allettati impossibilitati a muoversi.
 
Sedi maggiormente soggette a piaghe da decubito:
- regione sacrale
- talloni
- cute del dorso sovrastante prominenze osse (ad es. la regione scapolare)
 
I pazienti in cattive condizioni generali di salute sono maggiormente suscettibili allo sviluppo di piaghe da decubito.
 
Le piaghe da decubito si manifestano inizialmente come aree eritemato-violacee ed edematose dolenti, che interessano la pelle sovrastante una prominenza ossea.
Col tempo la piaga da decubito va incontro ad ulcerazione a causa della perdita di tessuto che gradualmente viene a interessare i sottostanti tessuti (tendini, muscoli, ossa) e viene persa la sensibilità.
La ferita da decubito va facilmente incontro a sovrainfezione.
 
La migliore cura della piaga da decubito è la prevenzione:
- spostare il paziente allettato ogni 2-3 ore
- istruire i familiari del paziente allettato su come mobilizzare il paziente
- utilizzare sovramaterassi gonfiabili anti-decubito.
 
studio dermatologico ghislanzoni lv
 
prenota una visita
dalle 14.00 alle 19.00
da lunedì a sabato.
 
Tel. 02.845.794.87
 
oppure contattaci