Pitiriasi rosea di Gibert

La Pitiriasi rosea di Gibert è una dermatosi acuta di probabile origine postinfettiva, relativamente frequente, poco contagiosa.
 
Si presume che la pitiriasi rosea sia una reazione ad una infezione virale (probabilmente un herpes virus).
 
La pitiriasi rosea si manifesta con lesioni localizzate generalmente sulla pelle del tronco, con una "chiazza madre" più grande rispetto alle altre "chiazze satelliti" più piccole che si sviluppano poco dopo. 
Le lesioni cutanee sono inizialmente di colore rosso, poi rosa pallido con una tipica desquamazione a collaretto verso il centro.
La malattia generalmente risparmia il volto e le estremità.
 
La pitiriasi rosea esordisce rapidamente e può persistere anche per 3-4 mesi.
 
Le recidive della pitiriasi rosea sono molto rare.
 
La pitiriasi rosea è una malattia benigna, ma deve essere ben differenziata da malattie dermatologiche che possono avere manifestazioni cliniche molto simili:
la sifilide
le micosi cutanee
la psoriasi
 
La pitiriasi rosea è una malattia della pelle il cui aspetto clinico può essere preoccupante, tuttavia si tratta sempre di una malattia benigna autolimitante.
 
 
studio dermatologico ghislanzoni lv
 
prenota una visita
dalle 14.00 alle 19.00
da lunedì a sabato.
 
Tel. 02.845.794.87
 
oppure contattaci