Dermatologia chirurgica

Dermochirurgia

Branca della dermatologia che si occupa della cura delle malattie neoplastiche (tumorali) della pelle, delle malattie a rischio di sviluppo di un tumore e della cura delle malattie con importante risvolto estetico. 

Elenco trattamenti dermochirurgici

Asportazione chirurgica

L'asportazione chirurgica consente di eliminare in modo radicale una patologia tumorale della pelle. 
Si inzia con la preparazione del campo operatorio e dei ferri sterili, in seguito si procede con la disinfezione dell'area da operare.
L'intervento chirurgico può essere preceduto da anestesia per contatto (spray o crema), per infiltrazione locale o tronculare (iniezione con ago).
La lesione viene completamente asportata chirurgicamente.
Si conclude con la sutura estetica, che serve per riunire i lembi della ferita (si possono usare punti di sutura riassorbibili o punti che devono poi essere rimossi) e con la medicazione.
Il pezzo anatomico rimosso chirurgicamente viene messo in formalina per la sua conservazione e trasporto al laboratorio di analisi per l'esecuzione dell'esame istologico.

Biopsia 

dermatologia chirurgica2

La biopsia di lesioni cutanee o mucose consiste nel prelievo di un piccolo frammento di lesione, che viene in seguito analizzato con l'esame istologico, per una corretta interpretazione della patologia.
Tipi di biopsia:

    • Escissionale (si asporta tutta la lesione)
    • Incisionale (si asporta parte della lesione)
    • Shave-biopsia (si asporta la lesione completamente o in parte, con taglio tangenziale)
    • Punch-biopsia (si asporta la lesione completamente o in parte, con bisturi circolare)

Esame istologico 

L'ESAME ISTOLOGICO è l'esame microscopico del tessuto asportato, allo scopo di chiarire la diagnosi di malattia.

Esame_istologico.jpg

Analisi al microscopio del tessuto asportato.

Descrizione delle varie tappe della preparazione di una sezione di tessuto per essere poi analizzato al microscopio:

  • Il tessuto asportato chirurgicamente viene immerso in FORMALINA, un liquido che consente di "fissare" il tessuto asportato, per impedirne il deterioramento.
  • Il materiale viene poi inviato al LABORATORIO DI ISTOPATOLOGIA dove viene "incluso" in PARAFFINA, "sezionato" in piccole fette di tessuto che vengono messe sul VETRINO, in seguito la sezione viene "colorata" per essere poi analizzata al microscopio.
  • Il tessuto asportato chirurgicamente anziche essere fissato in formalina, può essere "congelato" in AZOTO LIQUIDO per poi subire particolari procedimenti di IMMUNOISTOCHIMICA o di BIOLOGIA MOLECOLARE, che consentono di valutare con notevole sensibilità la eventuale presenza nel tessuto in esame di cellule tumorali (neoplastiche) o di cellule infettate da virus.

Crioterapia

La crioterapia si basa sull'applicazione a livello cutaneo di azoto liquido (N2), un gas refrigerato alla temperatura di -196°C. Posto a contatto della cute tramite un apposito dispositivo, l'azoto liquido congela istantaneamente la lesione da trattare.
Il tempo di applicazione dipende dalla sede e dallo spessore delle lesioni che devono essere trattate: da un minimo di pochi secondi (per le lesioni più piccole e sottili), fino a 30 secondi (per le lesioni più spesse).

Curettage

Il curettage è una metodica usata in dermatologia per l'asportazione di lesioni cutanee o mucose con cucchiaio tagliente (curette). E' una semplice procedura, eseguibile senza anestesia o eventualmente previa applicazione di crema anestetica, tesa alla rimozione di lesioni localizzate e superficiali, tramite un operazione di "scucchiaiamento" da parte di un piccolo bisturi circolare.

La curette è un cucchiaio chirurgico dotato di un bordo circolare, tagliente da un lato e smusso dall'altro.

Diatermocoagulazione

La diatermocoagulazione è una tecnica chirurgica basata sull'impiego di uno strumento, il diatermocoagulatore o elettrobisturi, che sfrutta il calore generato dalla corrente elettrica, per la distruzione di alcune lesioni cutanee.

Metodica di distruzione mirata dei tessuti patologici che si avvale dell'uso del diatermocoagulatore (o elettrocauterio) effettuata in genere in anestesia locale.

Laser terapia

 

studio dermatologico ghislanzoni lv
 
prenota una visita
dalle 14.00 alle 19.00
da lunedì a sabato.
 
Tel. 02.845.794.87
 
oppure contattaci