Psoriasi ungueale

La psoriasi.

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica ad eziologia sconosciuta, favorita da fattori genetici, scatenata soprattutto da stress e traumi, che può interessare cute, articolazioni e unghie.

Differenze tra unghia sana e unghia psoriasica:

L'unghia affetta da psoriasi è un'unghia malata, debole, slaminata, facilmente penetrabile da agenti esterni (microbi e sporcizia).
L'unghia psoriasica è formata da una lamina ungueale che si stacca facilmente dal letto ungueale, divenendo permeabile agli agenti esterni (microbi e sporcizia). Per effetto dello "slaminamento" la lamina diviene opaca e fragile e per effetto della penetrazione di sporcizia cambia colore  assumendo sfumature gialle, marroni o nere.
Per tali motivi l'unghia affetta da psoriasi ha bisogno di cure e accorgimenti particolari.

La psoriasi ungueale.

Il 50% circa dei pazienti ADULTI affetti da psoriasi della cute presenta anche un interessamento delle unghie.
 
La psoriasi ungueale nei BAMBINI è invece molto rara: solo il 10% circa dei bambini psoriasici presenta anche un interessamento delle unghie.
  
La psoriasi ungueale si associa frequentemente all'artropatia psoriasica: quando il paziente psoriasico è affetto da artropatia psoriasica ha alterazioni ungueali nell'80% dei casi.
 
Le psoriasi delle unghie delle mani è molto più frequente della psoriasi delle unghie dei piedi.
 
Le unghie possono anche essere l'unica manifestazione clinica della psoriasi e in questo caso il paziente non ha altro tipo di manifestazioni psoriasiche.

La psoriasi ungueale colpisce frequentemente più unghie, con diversi livelli di gravità.

La psoriasi ungueale può causare deformità delle falangi distali delle mani e dei piedi, con perdita dell'attività prensile delle dita.

Una complicanza comune nella psoriasi delle mani e dei piedi è l'infezione dei tessuti che circondano l'unghia (perionissi), conseguente alla maggior permeabilità dell'unghia alla sporcizia e ai microbi.

La psoriasi ungueale è di difficile trattamento: l'unghia psoriasica è alterata a causa dell'alterazione della sua matrice che, essendo situata in profondità (sopra l'osso della falange), è poco raggiungibile dai farmaci applicati sull'unghia.

I raggi UV hanno un effetto favorevole sulla psoriasi ungueale, pertanto si consiglia di esporre anche le unghie dei piedi al sole.

L'unghia psoriasica deve essere curata bene: va tenuta corta e rimodellata nello spessore onde evitare che cresca in verticale.
Quando l'unghia psoriasica è molto alterata bisogna rivolgersi al podologo, che usa strumenti idonei per limare la lamina e applicare l'unghia artificiale in resina che ha la funzione di mantenere disteso il letto ungueale, impedendo alla lamina di crescere in verticale.

I segni clinici tipici della psoriasi ungueale:

- pitting (depressioni cupoliformi irregolari della lamina delle unghie di più dita soprattutto delle mani)
- onicolisi (lamina ungueale distaccata dal suo letto e delimitata da un tipico orletto eritematoso)
macchia d'olio (piccola macchia psoriasica sub-ungueale rotonda od ovale, simile a una goccia d'olio)
perionissi (infezione dei tessuti periungueali).
ipercheratosi del letto ungueale (soprattutto delle unghie dei piedi)
 
La psoriasi ungueale che interessa le unghie dei piedi deve essere distinta dall'onicomicosi con l'esame micologico.

 Il fenomeno di Koebner:

Il Fenomeno di Koebner è una particolare reazione che la pelle di alcuni soggetti attua quando viene ferita o grattata.
Nei pazienti psoriasici i traumi alle unghie favoriscono il peggioramento della psoriasi ungueale, secondo il Fenomeno di Koebner. E' importante quindi che il paziente psoriasico limiti notevolmente i traumatismi alle dita.

Acrodermatite continua di Hallopeau:

L'acrodermatite continua di Hallopeau è una variante abbastanza frequente di psoriasi pustolosa che interessa le unghie (spesso interessa una singola unghia).
Questa variante di psoriasi localizzata si manifesta con episodi recidivanti di infiammazione dolorosa localizzata sotto la lamina dell'unghia di un singolo dito, con formazione di pustole sterili (pustole non infette), che evolvono in onicolisi (distacco della lamina ungueale dal letto) e desquamazione del letto ungueale.
 
 
 

Articoli su riviste

studio dermatologico ghislanzoni lv
 
prenota una visita
dalle 14.00 alle 19.00
da lunedì a sabato.
 
Tel. 02.845.794.87
 
oppure contattaci